SINGLE E FELICE (ma non troppo) #4

tulip-1320559_960_720

“Simpatico era simpatico.”

Certo. Peccato che le battute le capiva solo lui. Insomma se la cantava e se la rideva tutto da solo.

Il classico ragazzo self.

Praticamente se esci con lui rischi di incontrarlo il giorno successivo e ti racconta la fantastica serata che ha fatto pensando di essere con te.

Dai. So tutto di lui, anche il gruppo sanguigno. E lui? Non conosce neanche la mia voce. La logorroica sono io. Lo sai! Sono per le vecchie tradizioni, è la donna quella che parla parla e parla ancora, l’uomo dovrebbe stare in silenzio ad ascoltare.

Si, ad ascoltare, così poi ogni tanto puoi fargli dei tranelli e chiedere a che punto eri perché ti sei persa, poi ti arrabbi perché anche lui non si ricorda, iniziate a litigare, ognuno va per la sua strada e addio.

Anche l’uomo dei sogni ultimo ma sono in ordine di tempo, verrà depennato dalla lista.

“Ma sei drastica però.Non è che te la puoi prendere così a cuore solo perché non si ricorda a che punto del discorso eri arrivata.”

Allora amica. Gli stavo raccontando una cosa seria! Gli stavo spiegando perché non avevo fatto passare quella vecchia acida della sua vicina di casa all’uscita del suo box. Gli stavo spiegando come ho fatto a trasformare con un’abile tocco di volante la sua station wagon in una smart. Insomma, non gli stavo certo raccontando una cosa così.

Dai! Sono certa che se gli avessi raccontato una partita di calcio sarebbe rimasto lì ad ascoltare il finale, non se ne sarebbe andato sbattendo la porta.

Davvero eh! Ci scommetto le palle. Le sue di palle.

Annunci

Informazioni su Marta

Impiegata per dovere sognatrice per passione
Questa voce è stata pubblicata in LE RUBRICHE DI MARTA e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a SINGLE E FELICE (ma non troppo) #4

  1. Fabio Agnelli ha detto:

    🙂 Ahahahah !!! Oddio, poveri noi maschietti. E non per la descrizione che ne fai tu, ma per le tipe con le quali usciamo ogni tanto. Sì perché sopportiamo quasi tutto, ma quando partono le descrizioni delle guerre psico-tribali con altre donne spesso stacchiamo la testa. Sun Tzu e “l’arte della guerra” è una cosa arretrata in confronto. Qualcuno dice ed a ragione, che voi donne quando vi incrociate non fate finta di salutarvi, vi scannerizzate.
    Mica facile starvi dietro.

    Liked by 2 people

  2. kikkakonekka ha detto:

    In effetti spesso uomo e donna viaggiano su binari paralleli. Ma sono sicuro che le persone giuste ascoltano ogni sillaba che noi pronunciamo, senza distarsi mai.
    O ‘quasi’ mai.

    PS Le palle sue, mi raccomando

    Liked by 1 persona

  3. Erik ha detto:

    fossi in te, così solo per fugare ogni dubbio, farei un indagine approfondita per chiarire se realmente le battute che fa le capisce solo lui o…

    😛

    Liked by 1 persona

  4. Neogrigio ha detto:

    iniziare a parlare di calcio potrebbe inchiodarlo alla sedia in tua adorazione per il resto della serata, ti bastano 10 min di sacrificio, i primi 10, ed è fatta

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...