CAPITA, UNA VOLTA L’ANNO.

birthday-1795690_960_720

Oggi va così.

Non so se essere felice o no.

Invecchio.  Anzi, divento grande.

Ora, sono due modi diversi di vedere la stessa cosa, ma si sa, io sono fatta così. Tendo a sorridere, sempre e nonostante.

Nonostante quello che non trova il tempo per rispondere ad un messaggio.

Nonostante ci siano persone che non vedo da una vita.

Nonostante abbia iniziato un nuovo percorso sportivo e non riesca a muovermi, acido lattico maledetto.

E poi c’è di che essere felice.

Oggi mi posso comprare quello che voglio. Stasera vado a comprarmi il novo kobo, è un po’ che l’ho adocchiato, ma ancora non ho avuto il coraggio di dire “Ok, lo compro!” arrivavo fino a Ok e poi non andavo avanti.

Una pazza.

Sembravo una pazza.

Girare la Mediaworld immaginando di uscire con il kobo tra le mani senza rendere reale la cosa.

Io lo so che può sembrare una stupidata, ma per come sono fatta io, ogni acquisto dev’essere ponderato.

E quindi niente.

Oggi sono felice.

Auguri a me.

Brava Marta.

Comprati il kobo nuovo!

 

Annunci

FALL IN BOOKS GIVEAWAY!

textgram_1505166644

Mi aiutate? O meglio.

Parto con la solita mia paraculaggine, esprimo il mio pensiero e provo a far sì che questo diventi vostro.

Allora.

Pare che per alcuni festeggiare il blog compleanno con un giveaway sia qualcosa di fantastico, io faccio parte di questo gruppo, a me però piace partecipare e rischiare di vincere.

Pare che un libro non si rifiuti mai, quindi rischiare di vincerlo che male potrebbe fare?

Pare che molti ai libri digitali preferiscano i cartacei, ed in questo giveaway il premio è un libro cartaceo.

Bene. Vengo al dunque.

Fino al 21 ottobre, tu che leggi sei in tempo per:

-visitare il blog di Fall in Books e solo questo ne vale la pena perché potresti trovare spunti interessanti.

-seguire le regole, e partecipare come me.

Se poi, tu, preferisci i libri digitali ed il premio non ti piace neanche un po’, fai una buona azione e regala il libro a me, che non conosco, ma come dicevo qualche riga fa, un libro non si rifiuta mai.

Bene. Incrociamo l’incrociabile!

DUE ANNI

cupcakes-690040_960_720

Sono passati due anni giusti giusti ed io? Trovo una scusa qualsiasi per festeggiare!

Oggi Roma! Parto, valigia in spalla, perché avrò solo il bagaglio a mano e via a Roma per quattro giorni.

Dimentico tutto, spero.

E penso, a quasi tutto.

Penso a quante cose sono cambiate in questi due anni, a quanto sono cambiata io.

Scrivevo:” Il blog mi servirà per mettere ordine nella mia testa…”

Si, è servito, certo, l’ordine resta per me materia contorta, ho un mio ordine, ma c’è.

Che poi.

Trovo sempre un motivo buono e valido per fare la valigia e partire, sono diventata grande.

Ho imparato che i sogni si devono inseguire, che fare oggi quello che puoi fare oggi è una buona cosa.

Non serve rimandare e dire “si lo farò” io ho imparato a dire “si lo faccio, e lo faccio adesso.”

Ho imparato questo e tanto altro.

Ecco, in aeroporto pronta per partire, vado, seguo i miei sogni e viaggio.

Che poi, non sono mai stata una fan accanita dei compleanni, non mi piace festeggiare il fatto che invecchio, ma forse dovrei cambiare chiave di lettura e festeggiare il fatto che sono nata, sì certo, però mica l’ho deciso io, cioè forse sì, ma è stata una gara, insomma, sono stata il primo spermatozoo arrivato al traguardo.

Niente, stanno imbarcando, vado, visito musei vaticani e colosseo e torno, forse.

Forse perché pare che oggi ci sia in atto un’altra profezia che predice la fine del mondo.
Ora.
Io dico.
Con tutti i problemi che invadono l’universo, perché questi non possono predire qualcosa di diverso? Non so, qualcosa di più credibile e di facile realizzazione, non so, come per esempio, la pace nel mondo.
No, questi hanno predetto la fine del mondo proprio oggi, mentre io avrò le mie chiappe felicemente appoggiate su di un aereo Alitalia.
Ecchecazzo! Questa è sfortuna però.

Forse però quando i posteri ricorderanno questa “ennesima fine del mondo” potranno dire: “Dove’era tua zia?” ” A casa, come spesso le accadeva…” “La mia invece era in aereo, stava andando a Roma e per una strana coincidenza festeggiava il secondo anno del suo blog! Vai a leggerlo, vedrai ti strapperà un sorriso…”
Figo però!

 

 

 

 

AMICIZIA

17155443_645705932283144_7809170606727939349_n

Dicono che a Primavera tutto rinasce.

Dicono che la Primavera risvegli i sensi, la fame e la curiosità.

Io. Personalmente credo che ci siano poche cose nella vita che non risentono delle stagioni.

L’Amicizia.

Ecco.

L’aggancio perfetto per raccontare il filo conduttore del nuovo numero di Writers.

Anche io ci scrivo ( e poteva essere altrimenti).

Marta, detta prezzemolo, racconta la sua sull’amicizia. Io lo so cos’è l’ Amicizia, io la conosco da vicino, io ne ho tre di Amiche…

La rivista la puoi trovare qui su Drive, qui su ISUU, qui su Facebook, qui su Google+, qui sul web.

Insomma, leggilo dove vuoi e poi riappari per dire la tua, se ti va, of course!

Ah! non ci sono solo io, eh!! Ci sono tante altre persone, e sono certe che alcune le conoscete già…

ISPACELIGHT CHALLENGE

400.jpg

Super mille grazie a  ehipenny per avermi nominata… Io amo questi giochini!!!!

Le regole sono sempre le stesse ma è meglio citarle!

-Citare il blog che ha creato la challenge ispaceligth ispacelight
– Inserire il logo della challenge;
– Scrivere 2 curiosità: una personale e l’altra generica;
– Scrivere 2 ricorrenze: una personale e l’altra generica;
– Rispondere alle 15 domande;
– Nominare 10 blog.

CURIOSITÀ PERSONALE: La mia macchina è allergica alla neve.

CURIOSITÀ GENERICA: Pare che il mese di Aprile sia il veggente del clima estivo.Dividendo il mese in tre sezioni la prima equivale a Giugno, la seconda a Luglio, la terza ad Agosto. Ecco segna quanti giorni di pioggia e vedrai che la condizione climatica prevalente equivale alla  condizione del mese estivo.

RICORRENZA PERSONALE: 15 Dicembre compleanno.

RICORRENZA GENERICA: 07 Gennaio, fine delle feste!

Passiamo alle domande:

Nome? Marta.
Sopranome? Eh… e chi se li ricorda tutti???
Sei impegnata/o sentimentalmente? No
Hai mai assaggiato crocchette per cani? Si! Ma non lo sapevo. Pessime.
Qual’è il locale che frequenti più spesso? La libreria, per scegliere libri che poi compro in formato digitale…
Cosa toglieresti dall’ultimo anno della tua vita? Nulla! Sono quella che sono per tutto quello che vivo…
Perchè hai aperto un blog? Per mettere ordine nella mia testa, ho fallito.
3 aggettivi per definirti. Positiva, svampita, incoerente.
La parolaccia che usi di più? Cazzo!
Se si è tradito, perdoni? No.
Il tuo più grande sogno erotico? I sogni non si dicono… Altrimenti non si avverano…
Le 3 prime parole che ti vengono in mente ora? Scrivi, mangia, dormi.
Hai un sogno nel cassetto? Tantissimi, ma più che sogni sono desideri…
Cosa pensi di Ispace Ligth? Mi piace
Se ti dico Pinguino. Cosa pensi?Africa!

Taggo: