Le rubriche di Marta: scritto a mano #94

Annunci
Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , | 2 commenti

RI-BLOGGO. CREANDOUTOPIE

blog-684748_960_720

Eccomi! Sono anche qui!

Io sono io, e voi mi avete letta, grazie.

Lungi da me il pensiero di dire come quel simpatico attore che “voi non siete un cazzo!” perchè se per alcuni conosco Nome, Cognome ed indirizzo mail, per altri conosco solo lo stile di scrittura o quello che vogliono far trasparire.

Comunque, da qualche settimana a questa parte, io sono anche QUI

Pubblicato in TAG TAGGATI TAGGAMI | Contrassegnato , , , | 1 commento

RI-BLOGGO.

blog-684748_960_720

Spesso mi capita di leggere articoli che caspita (!) mi piacciono un sacco.

Spesso succede che dopo poco, dimentico l’autore e via, vado oltre.

Bene.

Ho deciso di fare una cosa.

Da domani, ogni domenica (il tempo è indefinito, o meglio, fino alla mia prossima brillante idea!) ri-bloggo i post che mi hanno colpita per un motivo qualsiasi.

Bene.

Partirò dalla prossima domenica e il primo post che ribloggherò sarà una presentazione. La mia.

 

Pubblicato in TAG TAGGATI TAGGAMI | Contrassegnato , , , , , | 3 commenti

QUESTIONE DI SCELTE

thermometer-693852__340

Lo faccio o non lo faccio?

Lo faccio o non lo faccio? Masssì dai! Lo faccio.

Eccomi.

Anche io sono caduta nella morsa del trip mentale del “oh! Ma quanto fa freddo?”

Il freddo si sta impossessando di me.

Sono in macchina, penso rifletto elaboro.

Guardo lo schermo. 41°, hai letto bene.

Ora.

Che io sia pazza è un fatto conclamato, che ancora non sia stata ricoverata in qualche struttura specifica è solo perché non dispongo dei denari sufficienti per passarci anche solo un giorno.

Ma.

41°, li segna la macchina, non io.

Io leggo.

E penso.

Certo che la mia macchina si sta plasmando con la mia mente, io sono pazza e pure lei impazzisce, dal freddo.

Incredibile.

Colta da chissà quale entusiasmo abbassi il finestrino, decidi di fidarti della tua macchina del resto, fino ad oggi non t’ha tradito.

Ma poi anche lei ti volta le spalle.

Fuori ci saranno almeno – 3°. La parte sinistra della faccia mi si trasforma in una lastra di ghiaccio. Fuori si gela, e la mia macchina è impazzita.

Questo comunque è un dettaglio.

Dicevo.

Nulla. Non dicevo nulla. Il freddo mi ha fatto dimenticare ogni cosa.

Forse però con il senno del poi il mio inconscio mi stava dicendo che no, era meglio non farlo.

Pubblicato in PENSIERI | Contrassegnato , , , | 11 commenti

SANT’AMBROGIO

image

Non fare la persona scettica.

Oggi è Sant’ Ambrogio, e, la giornata tipo di una persona qualunque necessita di essere differenziata.

Io che sono povera, vivo questa giornata come tante altre, insomma, rabbia per una qualsiasi cosa che non funziona a dovere, felicità per un evento improvviso che capita tra il giorno e la notte, stanchezza, risata…Una giornata come tante altre, senza note particolarmente importanti, certo, una giornata piena.

Oggi, è una giornata difficile in casa del riccone.

Oggi è Sant’ Ambrogio, e si sa, lo conosciamo tutti, no?

Sant’Ambrogio, è il maggiordomo più famoso d’ Italia.
Con i suoi vestiti eleganti ha ingrassato fior fior di padroni, servendo loro cioccolatini ornati d’oro ripieni con una crema al cioccolato che ahimè, anzi ahiloro, crea dipendenza.

Oggi, per un riccone qualunque, la giornata sarà pregna d’incombenze.

Preparare la colazione sarà la prima sfida, la seconda rifare il letto e continuando la giornata con l’aumento delle difficoltà e l’incremento delle incombenze.

Vorrei proprio vederlo io, un riccone senza il suo Ambrogio.

Che poi si sa, no?

Lo chiamano Santo perché sopportare certi riccone è un esercizio tantrico per raggiungere la pace dei sensi, del riccone di turno, chiaro!

 

 

Pubblicato in PENSIERI | 10 commenti