PROBLEMI COL METEO.

kumamoto-542410_960_720

Io sono meteopatica, metereopatica, vedila come ti pare.

Io lo sono, ma non lo sono sempre stata, che poi forse non lo sono neanche.

Insomma.

Se dovessi fare una media, nonostante la mia mancata spiccata abilità in matematica e similari, il risultato sarebbe molto vicino all’ essere metereopatica a modo mio.

Capitano giorni in cui io mi senta apatica.

Alcune dicono che questo sia dovuto al ciclo.

Succede che ad un certo preciso momento del mese io inizi ad essere insofferente verso tutto e tutti, la condizione dura per un paio di giorni e poi io ritorno ad essere quella di prima.

Se questi giorni coincidono con condizioni meteo pessime, “apriti cielo”.

Non ho mai approfondito seriamente questa cosa.

Forse lo sono, forse no.

Forse il problema è solo il piede con il quale scendo dal letto la mattina, un qualsivoglia ostacolo nel momento del risveglio potrebbe causare danni irrecuperabili per il resto della giornata, o almeno fin quando non rimetto il suddetto piede in posizione orizzontale, la sera.

Questo è quanto.

Oggi piove. Ed io non sono di cattivo umore, nemmeno di buono.

Insomma oggi è una giornata “un po’ così” , in attesa della svolta verso un qualsiasi evento positivo che mi permetta di sottolineare questa data, vado a mangiare qualcosa, non si sa mai, ma nell’attesa mai, e dico mai!, restare a stomaco vuoto.

 

METEOPATICA VS METEREOPATICA

Eh tu? Sei METEREOPATICA? ( che poi puoi dire anche Meteopatica, ma il significato non cambia)

2937-la-fobia-scolastica-tra-scarsa-autostima-e-ansia-da-separazioneIo no, o meglio, spesso sono di cattivo umore, la mattina soprattutto, posso incolpare qualsiasi cosa, ma dare la colpa al tempo mi sembra un po’ eccessivo, trovare all’ esterno motivazioni per il mio malessere non è proprio nella mia caratteristica, più che metereopatica mi definirei ciclopatica.

Si, perché noi femmine purtroppo o per fortuna (ancora una volta è una questione di punti di vista!!) abbiamo questo “impegno mensile” che ci causa un sacco di stati d’ animo.

27284953_invernale-oli-essenziali-0Non puoi dire che a fianco di una donna ti stanchi, non è mai la stessa, ogni giorno puoi scoprire nuove sfaccettature del suo carattere, ogni giorno può, se vuole, stupirti..

Un giorno è felice, quello dopo è super depressa quello dopo ancora è apatica, e tu UOMO ( o che tale ti definisci) devi saper interpretare l’ atteggiamento ed assecondare, eventualmente, la tua donna.

Non pensare di essere unico al mondo, di essere bravo solo te, perché il giorno che lei si sentirà invincibile sarà una dura lotta..

Non pensare di essere triste solo te, perché il giorno che lei si sentirà un po’ giù di morale dovrai essere in grado di tranquillizzarla.

Tu UOMO ( o che tale ti definisci) sostieni di non capire le donne, la questione per me è un po’ diversa, secondo me non le vuoi capire, segui il mio pensiero e vedrai che tutto sarà un po’ più facile.

Analizzala, sorprendila, prenditi cura di lei, così come lei lo fa con te, coccolala, ed evitala (solo quando è il caso! magari il giorno che è nervosa). Vedrai che non saremo più un mondo a parte, vedrai che no è solo colpa nostra, noi abbiamo il ciclo!!

images