MARTA AL COWORKING

cow-30710_960_720.png

Si chiama COW, non so il perché abbiano scelto questo nome. Non ho – ancora – indagato bene.

Ci sono tante persone diverse tra loro con un obiettivo comune – lavorare in santa pace e collaborare.

Sembra facile.
Non sembra un ufficio qualunque, perché il tavolino esterno è una figata pazzesca.

Eh niente.

Sono andata per la prima volta al coworking per fare la mia giornata di prova.

Ti è piaciuto? YESSA.
Ci tornerai? YESSA.

L’idea mi stuzzicava da un po’. Dovevo solo trovare il tempo materiale per provare a vivere l’esperienza del coworking.
Mi capita di passare da un’agenzia web, ma la situazione è differente.

In entrambe le situazioni si lavora con una mission comune, ma non so spiegare, è proprio diverso. Bello, in tutti e due i casi, bello, davvero.

Sono entusiasta. Questa nuova avventura mi sta davvero emozionando.
Scrivo perché hanno scelto me. ME. Il resto si vedrà, per ora scrivo e pian piano mi specializzo, imparo, studio, leggo.

Dove?
Mi divido. tra coworking e agenzia.

BELLA Lì! 🙂

Pubblicità

Gli amici di Blog

Vi capita mai di ritrovare un amico di Blog che mai e poi mai vi sarete immaginate di ritrovarvi a pensare?

Rifaccio la domanda perchè come al solito parto deciso e poi mi perdo nelle mille curve del mio cervello.

Che fatica che fanno i miei neuroni, un po’ mi dispiace per loro.

Dicevo.
Qualche giorno fa ho ricevuto una richiesta d’amicizia in Facebook da un tale sconosciuto.
O meglio.
Dato che la curiosità è donna ho accettato l’amicizia per poi in tempo zero, con tutta la delicatezza di un’elefante, scrivo un messaggio per chiedere:
“Scusa ma…Ci conosciamo?”

” Sì”. Il risultato della conversazione era sì.
Lui è un blogger che io adoravo quando frequentavo più assiduamente questo fantastico mondo virtuale.
I suoi testi, le sue foto, i viaggi mentali che puoi fare attraverso i suoi occhi sono sempre stati molto attraenti per me.

Ecco.
Ti ho incuriosito?
I veterani lo conoscono, ne sono certa, comunque lui è Topper Harley!
Buon Viaggio!

Entusiasmo a portata di mano

blog-684748_960_720

Hai presente quelle giornate grigie, che si presentano uguali a tante altre senza nemmeno uno stimolo per sorridere?
Ecco, oggi è così.

Scegli di entrare nel blog, porto sicuro di tante giornate “no”.
Scorri il lettore, leggi qualcosa.

Alcune cose t’incuriosiscono, altre meno.
Passi oltre, vai avanti.

Lo sai, prima o poi arriverai ad un post che ti strapperà un sorriso, è un’azione consolidata, è un déjà-vu ricorrente, è una necessità pe svoltare la giornata.

Ecco.

Lo sapevo che non avrei sbagliato!

Pikaciccio una garanzia!

RI-BLOGGO: ORME SVELATE

blog-684748_960_720

Descrivere un legame non è mai semplice, per me almeno.
Io mi perdo in mille preamboli con un risultato alquanto bizzarro, finisco per parlare di tutta un’altra cosa.

Parliamone.
O anzi leggi questa poesia e poi vedrai che quella che vede il mondo “a modo suo” sono io, sto bene nel mio, sia chiaro.
Ma leggere queste cose a me fa sempre piacere.

Sono complessa e complessata, quindi accetto Nutella a volontà. Così per dire.
Qui, la fonte del mio pensiero.

 

FANTASIA

tulip-1320559_960_720

Dal mio viaggio, o meglio, dal mio ultimo viaggio ho capito che spesso, TROPPO SPESSO, la fantasia non è l’esaltazione ma solo lo specchio della realttà.

Come nei cartoni animati.

Ecco.

E poi t’imbatti in un articolo che parla (anche) di questo e ti rendi conto di come è strano il mondo, ma del resto tutto torna (quasi) sempre.

L’articolo in questione? Eccolo!