WE ROAD

Pensiero del quinto giorno.
Ero dubbiosa se partire o meno con un gruppo di persone sconosciute, non sapevo se sarebbe stata la scelta giusta.
Il timore più grande era capire se sarei mai riuscita ad ambientarmi, a uscire dal mio piccolo mondo, chissà come sarà, mi dicevo.
Poi appena sono arrivata ecco, mi sono resa conto che la paura era immotivata, tutti qui siamo nella stessa barca, tutti avevamo lo stesso problema.
Pensiero del settimo giorno.
Nonostante la stanchezza si stia facendo sentire, la nostalgia dell’ultimo addio si sta per affacciare alla finestra.
Non pensavo potesse essere così, del resto queste persone erano perfette sconosciute fino a dieci giorni fa, e non me le sono scelte io.
Non ho scelto di chi circondarmi ma sono stata fortunata. Io che, con l’ottimismo ci vado a braccetto. Io che, difficilmente mi scoraggio e cerco di superare tutto.