KYOTO

Campanelle con messaggi speciali che riempiono l’atmosfera con sinfonie delicate e adatte agli ambienti.
Qui. Loro sono rispettosi, noi, turisti, anche no. Come sempre.
L’arte della purificazione prevede un rito breve ma lungo, che detta così suona strana.
Rito breve, lavati le mani, la destra, la sinistra, e poi bevi, non ingoiare e sputa.
Semplice no?
Ovviamente non in faccia a qualcuno.
I templi sono un luogo sacro, per noi turisti è un posto strano.

I colori e la magia che sovrastano l’ambiente raccontano la storia, certo, tutto in giapponese, ma non conta.