BAH!

travel-suitcase-2884249_960_720

É incredibile.

La mole di nonnini con il cappello che mi ritrovo davanti la mattina è incredibile.
Peggio dei funghi, spuntano adcazzum solo per rovinarmi i miei dieci minuti di pace quotidiana.

Che poi pensavo.

Sta qui, è tutta gente che vota.

Ora passi quello che ha solo problemi con il volante, o con la frizione o con le marce, insomma, tanti problemi ma ben delineati.
Ma tutti gli altri?

Quelli che al bar bevono il caffè e sbavano? Manco fossero attempati interessanti, ecco questi, votano eh!

Che poi magari anche loro pensano questo di me. Cioè io voto, o meglio, io rientro nella fascia d’età in cui votare è un dovere, perché i diritti lasciamo stare…

Stamattina pensavo questo.

Secondo me, così come non puoi votare da bambino, ma devi raggiungere una maggiore età, lo stesso vale quando la maggiore età l’hai ampiamente superata.

E niente.

Non ci sono limiti.

Basta un nulla per convincere un alzaimeriano qualunque, suvvia!

Oggi sono così, polemica.