A LEZIONE DI LUOGHI COMUNI

catalonia-2823509_960_720

Al corso di spagnolo facciamo conversazione.

La professora si impegnata a trovare argomenti ricchi di spunti che permettono a noi studenti di trovare una motivazione (sempre differente) per discutere, disquisire, scambiare opinioni.

La scorsa settimana abbiamo parlato del luoghi comuni.

Partendo da un testo in cui viene detto quali sono i luoghi comuni degli spagnoli, noi abbiamo messo in piedi una discussione su quali sono i luoghi comuni degli italiani.

Diamo per scontato i soliti tre: PIZZA MAFIA & MANDOLINO.

Ma poi?

Poi ce ne sono altri.

  • C’è chi dice che mangiamo solo spaghetti.
  • C’è chi pensa che lavoriamo poco.
  • C’è chi sostiene che non sappiamo esaltare la nostra arte, quella dei nostri avi, i monumenti e tutti i personaggi che gravitano intorno (a volte l’hanno proprio costruita) alla nostra cultura.

Bene.

E poi arriva il mio turno.

“Marta, dime lo que piensas!”
“Bale! ¡Professora!¿estás segura?”
“Porque no..”
“Bien. Para mí, las mujeres no saben cómo aparcar”
“¡Marta! Tu eres una mujer!”
“Sí, Clara, lo sé, pero es cierto para mí. No sé dónde estaba cuando el instructor me lo explicó ..y por eso…Yo no lo sabe hacer.”
“Bale. Seguimos.”

Perché io sono così, vado a scuola e dico la mia.

Insomma.

Io non so parcheggiare, è un luogo comune, nel senso.

Io faccio parte della società sono un “pericolo” e quindi la società deve prestare attenzione laddove io decida di parcheggiare e scendere dalla macchina.

Sia chiaro!

Il problema si presenta solo se devo fare un parcheggio ad S ed il giorno prima mi sono ammazzata di pushup, quindi mi muovo e sterzo con un dolore lancinante nelle braccia.

Il problema non è mio. É dei pushup, che indolenziscono in maniera (troppo) elevata i miei bicipiti.

Ecco.

Alla fine in vena di confidenza, anche altre compagne di classe hanno ammesso di aver (talvolta, e non raramente) avuto problemi a parcheggiare.

Che poi.

Spesso si dice che noi non lo sappiamo fare.

In realtà è perché noi femmine abbiamo sempre mille cose da fare, sappiamo fare più cose contemporaneamente (il nostro cervello ce lo permette) e quindi non possiamo concentrarci sul parcheggio, siamo già alla fase successiva.

Ecco.

Ho svelato l’arcano.

Ora posso andare a letto tranquilla e pensare alla prossima lezione….