ASSENTE.

bully-655660_960_720

Ultimamente sono assente…

Nel senso, soprattutto questa settimana sono assente.

Che poi. Non posso neanche dire che sia il lavoro ad attanagliarmi l’animo consumando ogni mio momento passato con gli occhi aperti.

Si, certo. Per il lavoro che faccio siamo sotto scadenza, manca poco allo scadere del giorno sedici di Novembre, momentaccio, scade l’ impossibile.

Ma no, il problema non credo sia questo.

Certo che no.

Il mio problema è tutt’altro. Internet per esempio, è un bel problema.

Insomma.

Lunedì tredici Novembre in ufficio eravamo senza internet.
Ora, non immaginate la quantità d’ improperi rivolta a quei simpatici tecnici della fibra, non immaginatelo, perché no, sarà impossibile riuscire ad eguagliare la quantità.

E’ stata una giornataccia, e si sa, quando una settimana inizia così, come nelle migliori applicazioni della legge di Murphy, non può che finire peggio.

Male, anzi malissimo.

I clienti che ti guardano male, che poi, tu sei solo il “piccione” che comunica i dati, non è solo farina del tuo sacco.

Insomma, è un gioco al massacro, guarda chi sta peggio e pensa.

Pensa un cazzo! Fai andare le mani.
Ho perso un giorno di lavoro. Sono le dieci, mi sto confessando sul mio blog, insomma, come può andare bene.

E poi niente, prendo il telefono, mi parte un’applicazione, è quella del ciclo, sono quasi in quei giorni lì, ecco spiegato il mio stato d’animo.

Io che non trovo una soluzione, incredibile.

E niente. Lo pubblico alle 13.30 ma sono le 23.00 di un mercoledì qualunque.
Buona notte.

 

Pubblicità