AMERICA.14

E siamo arrivate all’ultimo giorno.

Ricorda last but not least.

La prima destinazione che è andata a vuoto è il MOMA PS1, copiano il nome dal museo più importante solo per attirare visitatori. Non lo dico io, lo dicono direttamente loro. Così si evitano comparazioni inutili.

Partiamo dal nostro hotel nel Queens per andare a questo MOMA, scopriamo di poter entrare gratuitamente perché abbiamo il biglietto del MOMA vero.
Nello stesso momento scopriamo che apre alle 12.00, bene ma non benissimo.

Andiamo in centro, destinazione Little Italy, qui ci torneremo dopo, iniziamo a sentire la mancanza dei cibi di casa, ma la Little Italy che ci troviamo difronte poco o nulla ha a che vedere con il nostro immaginario. Insomma, scegliamo di mangiare una pizza da Puglia, ma l’ambiente è esattamente come gli altri ristorante di New York, buio e con il pavimento scivoloso, io lo so il perché ma lì per lì non ci penso.

La pizza è buona, nonostante siamo in America, caspita, proprio bravi questi italiani a fare la pizza!

Camminiamo in zona e ci troviamo davanti ad una scalinata che tanto ci ricorda quella di Philadelphia, non c’entra nulla, questo è il tribunale e forse oggi è giorno di lauree e matrimoni, intorno a noi gente con la corona in testa e l’abito bianco, bene ma non benissimo.

Torniamo al parchetto lì vicino e ci mettiamo ad osservare i vecchietti che secondo la guida giocano a scacchi, in pratica giocano a carte, mi sembra di essere in Italia, dove la teoria non rispetta la pratica, siamo circondate da cinesi, e niente, siamo a chinatown.

Con la pancia piena e la mezza passata da un pezzo torniamo nel Queens.
Diamo l’addio provvisorio Manhattan e andiamo a visitare questo MOMA PS 1 che c’incuriosisce.

L’arte è moderna, alcune opere di difficile comprensione, altre se viste da lontano avevano il loro perché, mancava il “MA COME?” ma non possiamo avere sempre tutto.

Usciamo e ci dirigiamo a malincuore verso l’aeroporto.
La nostra vacanza è giunta al termine.
Il bagaglio di sensazioni è pieno, i ricordi iniziano a riaffiorare.
Ora l’unica speranza è che non ci siano ritardi.

AMERICA. FINE.

IMG_20170815_111628

Annunci