TI AMO.

sand-1278847_960_720

E già qui…

Immagino chi mi conosce di persone e chi mi conosce di penna che strabuzzando gli occhi legge e rilegge il titolo.

Ti Amo.

Dai è divertente!

Insomma.

Questo post potrebbe tranquillamente essere aggiunto ad una rubrica intitolata “Lo sapevi che…” e magari continuarla scrivendo “Marta è impazzita.”

No.

Nessuna dichiarazione d’amore smielata, anche perché non voglio iniziare  ad avere problemi anche con il colesterolo.

Insomma.

Lo sapevi che.. La canzone di Umberto Tozzi compie quarant’anni?!?

Io non ero ancora nata, sarei venuta alla luce sei anni dopo, ma io questa canzone me la ricordo…

Insomma, ha fatto parte delle tante canzoni che si cantavano sul pullman destinazione gita qualsiasi, ovviamente scolastica.

Io canto.

No, non ho detto io canto bene, ho semplicemente omesso il come, ma questa era una di quelle che si cantavano a squarciagola.

Poi niente, sono cresciuta, nessuno ha scoperto il mio talento, ed oggi posso solo cantare sola sotto la doccia, o vivere di ricordi di quando tranquilla cantavo in mezzo alla strada con un gruppo di adolescenti.

Insomma.

Oggi non potrei camminare per strada e mettermi a cantare.

Internata, subito! Invece da adolescente, con la scuola, la classe, si, allora si poteva.

Ed allora chissene se non ero intonata, se non prendevo le note se, se, se…

Bene, ora smetti di cantare mentalmente la canzoncina, altrimenti ti resterà impressa per il resto della giornata.