MI DICEVANO…QUANDO SARAI GRANDE…

cabine-armadio_O1.jpg

Mi dicevano che “Quando sarai grande capirai.”

Io penso di essere diventata grande, ma no, non c’ho capito un emerito.

Ora.

Tralasciamo gli stereotipi che lasciano il tempo che trovano, nel senso…Facile parlare così, tanto poi quella che non capisce sono io.

Insomma.

Spesso troppo spesso, mi chiedo perché io le cose non le capisco.

Credo, anzi ne sono fermamente convinta che io ho qualcosa che non va, o meglio, ho qualcosa che funziona in modo diverso, e no, non per forza di cose in modo sbagliato, semplicemente diverso.

Io spesso, me la prendo per delle sciocchezze e lascio perdere cose che a vista di altri, dovrebbero essere più importanti, più serie.

Io sono felice con poco, regalami un fiore (non reciso!!) e ti sorriderò, portami al centro commerciale e t’incenerisco, lì sul posto prima d’entrare.

Non so se sono sbagliata o giusta, so solo che io non sono una di quelle femmine che trovano la massima soddisfazione nel passare interi pomeriggi in mezzo a centri commerciali a fare chilometri respirando aria viziata, a guardare vestiti che forse mai potranno permettersi, ad infognarsi di cibo dai colori fosforescenti che no, con sano non fa nemmeno rima.

Ecco che.

Divento idrofoba.

Vado al centro commerciale perché sì, sto dimagrendo, e no, non ho un paio di jeans che mi calzi a pennello, sono tutti troppo grandi, ormai, anzi finalmente!

Ed ecco che, il mio peggior incubo si presenta davanti a me.

“Ciao posso aiutarti?”

“No grazie, ho scelto, mi servono un paio di jeans, prendo questi.”

“Già deciso?”

“Si si.”

Pago. Esco.

No.

Io in un centro commerciale divento pazza, e non nel senso buono del termine, a me non piace. E niente.

Anche da piccola ero così… Mi dicevano…” Quando diventerai grande, capirai…”

Cosa? Di preciso, cosa devo capire?

Forse sono cresciuta in modo alternativo, forse dovermi vestire come tutti, avere sempre cose nuove a me non interessa, io sto bene nei miei quattro stracci, le mie scarpe stanno in uno zaino, tre paia, così, se mai dovesse arrivare quello che mi dice:
“Marta! Prepara lo zaino che partiamo!” Ecco io sono pronta.

Annunci

13 pensieri su “MI DICEVANO…QUANDO SARAI GRANDE…

  1. Patalano Federica ha detto:

    Sai cosa?
    Tralasciando il fatto del centro commerciale (io adoro andarci, ma per prendere piante, libri, oggetti e via dicendo. I vestiti? li guardo solo se ho in testa di comprarne), io penso che gli adulti diano troppo per scontato i più piccoli, una volta che una persona cresce incomincia ad andare avanti a testa alta (forse troppo) quasi vantandosi di essere diventato grande.
    Perchè invece di dire “Da grande capirai” (una frase a mio parere inutile, stupida, perchè si può capire benissimo a qualsiasi età, perchè si cresce piano piano, anche nel momento in cui si parla con qualcuno o si compie una certa azione) non mettersi a quattrocchi e parlarne? Visione “adulta” e visione “piccola”. Certo i modi di fare sono diversi, ma stiamo parlando anche di generazioni diverse, un genitore di adesso non sarà stato da bambino, come un bambino di adesso, le cose sono diverse, è questo che non si comprende!
    Ma quello che voglio dire è che la capacità di ragionare ce l’ha un grande come ce l’ha un piccolo, per quanto tanti “piccoli” siano molto disinteressati alle discussioni e a capire, ma quello è un altro discorso, non tutti sono uguali.
    Quindi secondo il mio punto di vista, non è vero che “da grande si capirà”, si può capire ora, domani, ieri, tra un anno, basta parlare!
    Semplicemente si hanno delle idee diverse, e col tempo possono mutare, come è anche vero che possono rimanere. Vedo tanti adulti che anche se “cresciuti” di cervello sono rimasti veramente, ma VERAMENTE bambini, e non nel lato positivo della cosa.

    Liked by 1 persona

  2. Luca ha detto:

    Mi sembra di capire, allora, che siamo uguali, noi due: anche io mi annoio a non finire in un centro commerciale Tranne se vado in libreria: lì ci trascorrerei le ore, sia che sia incorporata nel centro commerciale, sia chew non lo sia. Naturalmente, preò, preferisco quelle che ne sono al di fuori: il caos che regna quasi sovrano nei Ce.Co. è alluxcinante, e non riuscirei a conviverci tutto il giorno! Buon pomeriggio, cara Marta! Un fiore virtuale per te! ❤

    Liked by 1 persona

  3. Hadley ha detto:

    Faccio outing lo ammetto neppure io amo particolarmente fare shopping… il mio moroso si, lo so siamo una coppia strana. Comunque le mie scarpe non stanno in uno zaino, ho quelle per la palestra, quelle per correre, quelle da trekking, quelle da giardinaggio, quelle per uscire con i cani, quelle per andare al lavoro, è solo un paio con i tacchi

    Liked by 1 persona

  4. Loradiaria ha detto:

    Secondo me il “da grande capirai” è solo il modo per non spiegare quello che non sanno assolutamente spiegare e che toglie gli adulti dall’imbarazzo. Personalmente? Non ho capito un cazzo da grande quindi… o sono una minus habens, o non c’è niente da capire, o semplicemente non esiste una ricetta universale e qualunquista agli eventi della vita.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...