E’ UNA QUESTIONE DI PALLE

ball-1969679_960_720

Si.

Hai letto bene.

Oggi ho il dente avvelenato, o meglio, per come sono fatta il veleno l’ho già bello e che digerito.

Allora.

Non mi dilungo con tutta la storia perché sono certa che potrei suscitare chissà quali reazioni al dir poco contrastanti, ma sono fermamente convinta che no.

Gli uomini di oggi sono senza palle.

Esatto hai letto bene.

Ho le ovaie scartavetrate, insomma.

Chiedo coerenza e sincerità, nulla di più.

Anzi no.

Sai cosa faccio?
Scrivo un bel post in cui racconto il mio di punto di vista, e poi vediamo se sarò ancora la sola ad avere le ovaie su di giri, e no, non intendo in quel senso lì.

Vediamo, vediamo.

Ora.

Non riesco a capire perché un uomo faccia così fatica a chiudere una liason, perché lasci le cose in sospeso.

Con una persona come me, poi.

Io che sono profondamente sincera, che non ho filtri, ebbene sì, li ho consumati e no, non ho intenzione di sostituirli.

Io non chiedo chissà quale dichiarazione, semplicemente vorrei che le persone che si interfacciano con me (minchia! Se parlo bene!) siano sincere ed oneste tanto quanto lo sono io.

Ecco.

Poi, ognuno per la sua strada, amici (anche no) come prima.

Insomma.

Non sono una persona che porta rancore, ho smesso di essere vendicativa, suvvia…La vita è tanto breve…Perché diavolo dovrei passarla arrabbiata per una persona? Perché dovrei darle tanta importanza?

Ebbene sì. Ritorno nel mio rifugio con le ovaie scartavetrate…