PILLOLE DI FELICITà: EPISODIO 24

EPISODIO 24  UNA MATTINA QUALUNQUE

time-is-money-1339781_960_720

  • Ciao Mamma! Si si qui tutto bene. No non ho ancora trovato qualcuno che voglia impalmarmi. Si si tranquilla mangio e dormo. No non ti preoccupare, è tutto apposto. Ok, mamma, ci sentiamo, ora devo scappare. Si mamma, mi copro così non prendo freddo. Ok mamma, ciao ciao cia cia.”

Al mattino è già dura digerire la sveglia, figurarsi la telefonata di una mamma apprensiva.

Basta poco però per riportare Lucia alla realtà. Sente in lontananza un susseguirsi di clacson, rumori che provengono dalla strada. “Oddio. Cosa diavolo sta succedendo?”. Con non poca fatica si avvicina alla finestra dell’ hotel e “Caspita, è proprio vero, il caos cittadino regna sovrano in ogni luogo evoluto.”

Con non poca forza di volontà scende nella hall e con sua grande sorpresa si ritrova davanti Matòs.

  • Ma buongiorno… Cosa ci fai qui?

  • Volevo controllarti più da vicino…

  • E perché avrei bisogno di essere controllata? No, fammi capire, io sono il tuo capo, non è il contrario…”

  • Dai Lucia, non essere così fiscale…Anzi, Capo! Rilassati…Va beh, io vado eh! Ci vediamo più tardi in ufficio…”

Matòs non le da neanche il tempo di rispondere, raccoglie lo zaino che aveva poggiato a terra e se ne va.

Un brontolio allo stomaco le ricorda che è l’ora di mettere qualcosa sotto i denti. Nella sala della colazione non riesce a smettere di pensare al motivo per il quale Matòs fosse andato lì, la sta veramente controllando? E’ veramente interessato a lei? Crede che ci sia qualcosa di strano, c’è un qualcosa che stona… ma non riesce a capire cosa. L’odore di bruciato la riporta alla realtà, sta bruciando i toast. E’ lì intenta a toglierli dal tostapane quando si sente toccare la schiena e poi rivolgere in un traballante italiano:

  • Buongiorno. Lei è Lucia vero? Io sono la fidanzata del dott. Nemecsek e sono qui per informarla che il prossimo autunno convoleremo a nozze…”

“Oddio no ti prego, questa sceneggiatura l’ho già vissuta”. Cerca di non far trasparire nessuna emozione e risponde con un tono pacato che stupisce prima di tutto se stessa.

  • Beh, e io cosa posso fare per lei? Vuole che venga in chiesa a spargere petali di fiori? Beh, se così fosse le chiedo la cortesia di dirmi in anticipo quali sceglierà perché purtroppo soffro di un’acuta allergia al polline…No aspetti, vuole forse che la aiuti con le bomboniere? Gli inviti? Il menù? Senti, parliamoci chiaro, da donna a donna. Io non voglio portarti via nessuno. Io non ho intenzione di rubarti l’uomo, ferirti, causarti crisi isteriche o chissà cos’altro. E’ stato un caso che mi trovassi lì ieri sera, se non ti ha cercata chiedi a lui il perché e non a me. Detto questo, scusami ora devo andare. Buona Giornata.”

Lucia abbandona con non poca tristezza nel cuore la colazione, raggiunge la camera e si prepara in fretta e furia. Ufficio. Prossima destinazione ufficio. Per strada si sarebbe fermata alla pasticceria lì accanto e si sarebbe concessa una dose eccessiva di zucchero, era il minimo. Se queste erano le premesse la giornata non avrebbe offerto nulla di buono, anzi.

  • Posso offrirti qualcosa?”

Lucia, intenta ad ordinare un tortino al cioccolato che sembra quasi chiamarla, è sorpresa di rivederlo lì:

  • No. Grazie, sono in grado di badare alle mie necessità myself. Non mi serve il badante. Per favore. Stammi lontano, perché oggi ti scortico vivo, e non lo faccio in una sala disinfettata e con i guanti fino al gomito, lo faccio qui, per strada in mezzo alla gente. Levati di torno.”

DRIIIIIN!

  • Diavolo! Cos’è tutto questo baccano adesso??

Lucia si rigira, allunga la mano verso il comodino con gli occhi ancora chiusi cercando di trovare il telefono! “Oddio..mamma?…ma che ora è?”

  • Ciao Mamma! Si si qui tutto bene…

Scritto a quattro mani con NEOGRIGIO

Annunci

Informazioni su Marta

Impiegata per dovere sognatrice per passione
Questa voce è stata pubblicata in FAVOLE e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...