GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA PACE

women-697928_960_720.jpg

21 Settembre 2016, oggi è l’ultimo giorno d’Estate.

Fossimo in un altro anno oggi, sarebbe il primo giorno d’Autunno, ma quest’anno no.

Comunque.

Oggi è anche la giornata internazionale della pace.

E niente.

Dato che non mi è chiaro a quale mondo si riferisca provo da oggi in poi a non arrabbiarmi minimamente per una giornata intera. Vedremo quando riuscirò, SE riuscirò a pubblicare questo articolo.

Ora.

Oggi, me la sono già bruciata.

L’occasione intendo, non la pazienza, quella pare essere infinita.

Lo spiacevole inconveniente è accaduto questa mattina, mentre in macchina mi recavo al lavoro.

Una mamma qualsiasi ha attraversato la strada compiendo un’imprudenza verso i miei riflessi (per niente svegli), quindi nulla, le imprecazioni hanno preso il sopravvento e la mamma in questione è arrivata all’asilo, senza pargolo e con un’espressione poco felice in viso.

Nulla, per oggi è andata.

22 Settembre 2016, ieri era l’ultimo giorno d’ Estate.

Fossimo in un altro anno oggi, sarebbe il secondo giorno d’Autunno, ma quest’anno no.

Comunque.

Ieri era la giornata internazionale della pace.

E niente.

Dato che ieri mi sono bruciata l’occasione ho spostato tutte le speranze su di oggi.

Nulla, esattamente come ieri, dovrei cambiare strada per arrivare in ufficio con i nervi a riposo, se continuo così rischio un arresto cardiaco.

23 Settembre 2016, l’altro ieri era l’ultimo giorno d’Estate.

Niente, stessa situazione.

24 Settembre 2016

Sabato. Oggi dormo, mangio e pattino.

Fine della storia.

Oggi! Porca Miseria! Era oggi che dovevano istituire la giornata internazionale della pace!!!

Oggi!!

Così…

Mi bruciavo l’occasione con una motivazione ad cazzum.

LE RUBRICHE DI MARTA: 3 BUONI MOTIVI PER…VESTIRSI A CIPOLLA!

IMG_20160613_124930Di questi tempi vestirsi a cipolla è la soluzione più ottimale, efficace, utile o che dir si voglia.

Superato il fatto che vestirsi a cipolla non significa essere vestiti con dieci strati durante un pomeriggio di sole, e sudare come un caimano nel deserto.

Vestirsi a cipolla è utile.

  • Puoi fare un sacco di esercizi di rassodamento mentre togli il golfino, tiri su le maniche della maglietta, rimetti il golfino e poi riparti da capo, insomma una sequenza infinita di esercizi per tonificare la parte alta del busto di condurranno alla prossima estate con bicipiti da classifica.
  • Puoi spaziare in una sola giornata tra caraibi e dolomiti, insomma, puoi stare contemporaneamente in un posto estremamente caldo ed uno estremamente freddo senza passare dal “non ho niente da mettermi e quindi non vengo”, insomma bypassando il dilemma esistenziale che affligge ogni donna (anche quelle che dicono di indossare la prima cosa che capita).
  • Non devi per forza far sentire il tuo accompagnatore (se si tratta di una gita romantica a sorpresa) in colpa, perché sarai pronta per ogni evenienza e non dovrai obbligarlo a restare mezzo nudo per permetterti di scaldarti, occhi da bambi, ciglia lunghissime, rimmel a volontà, nulla possono contro un foulard che ripara dal vento.