VENTI(A)LATO

dandelion-463928_960_720.jpg

Piaxabay

Che fatica!

E con due semplici parole potrei considerare concluso l’articolo lasciando libero sfogo alla fantasia di chi legge.

E invece no, perché mi piace dare un input un po’ più specifico e chiaro.

Ora.

Ieri sera, alla veneranda età di quasi trentatré anni ho scoperto da dove nasce la parola ventilato.

Posso sembrarvi strana, in ritardo, e si può essere, ma, vivere sulla propria pelle un vocabolo è qualcosa di unico, non sempre fantastico.

Mi spiego, ci provo a spiegarmi.

Da un periodo a questa parte sono infoiata con il discorso pattini, pattino appena ho un momento libero, appena il cielo lo permette, anche da sola.

Ieri no.

Incontro una mia amica e perché no? Uniamo l’utile al dilettevole!

Lei corre, per un po’ corre. Io pattino, per un po’ pattino.

Dopo lo sforzo non eccessivo da parte di entrambe si decide di rientrare, ed è in questo preciso momento che ci rendiamo conto che un vento fastidiosissimo si è preso cura del nostro tragitto.

Ora.

Camminando la polvere, lo smog e tutto ciò che si è appollaiato sul terreno si solleva in un turbinio fastidioso, ma fin qui… Fai andare i piedi e ti muovi comunque.

Il problema nasce quando il vento non è a tuo favore, e fidati è un problema serio, da affrontare con astuzia!

Ora.

Finché il vento è contrario sei consapevole che la fatica che affronterai sarà doppia, ma pattinata dopo pattinata ho imparato ad arrivare al punto base anche senza forze.

Ma se il vento è di lato? E’ un casino! Un vero casino!

Ora.

La situazione era questa:

Una fantastica ciclabile, pressoché sempre pulita (a parte qualche fastidioso sasso, ma niente cartacce), da percorrere in libertà perché priva di ostacoli subdoli, a parte…

A parte il vento di ieri sera!

Hai presente quelle scene nei film dove la brezza marina sfiora i protagonisti incorniciando una scena romantica?

Ecco, prendi la cornice e spostala su di una ciclabile (bella) qualsiasi, vedrai, l’effetto sarà molto diverso, soprattutto se tu sei la protagonista.

Muovermi era difficile, molto difficile, il vento mi delineava la silhouette dalla parte destra.

Avevo una fantastica coda di lato, non voluta.

Un occhio lacrimava, l’altro no, teneva duro per evitare alla sottoscritta qualche tuffo carpiato sulla pista ciclabile (sempre bella) non propriamente desiderato.

E poi sono arrivata.

Un chilometro e mezzo di paura, a me, che mi lascio condizionare anche dalle storie paurose dei bambini.

Essendo la pista ciclabile in mezzo ai campi mi sono ritrovata con fantastici rami e fili d’erba in mezzo alla testa.

Eccomi.

Sono la personificazione di un’attrice protagonista di un film romantico qualsiasi, pattinata ovviamente!

Annunci

Informazioni su Marta

Impiegata per dovere sognatrice per passione
Questa voce è stata pubblicata in PENSIERI e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a VENTI(A)LATO

  1. Demonio ha detto:

    Ieri mattina quando sono uscito per correre le previsioni erano sereno e assenza di precipitazioni…dopo 2 km inizia a piovere…tutto nero e tanta acqua e un vento che credo fosse lo stesso che dopo averti siluettata proseguiva per infastidire me! ?’na faticaccia!

    Liked by 2 people

  2. kikkakonekka ha detto:

    Mi hai fatto venire in mente di una volta, 5-6 anni fa, in una della rare occasioni in cui ero andato via in bicicletta. Era estate, ma tutto ad un tratto vento, pioggia e temporale mi hanno sorpreso nella ciclabile, senza possibilità di riparo. Ho corso a casa più veloce che potevo, inzuppandomi beatamente e sobbalzando ad ogni tuono.

    Mi piace

  3. ehipenny ha detto:

    Hahahaha il vento fa sempre questi effetti su di me, ciclabile o non ciclabile 😅

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...