SUCCISO

LA COOPERAZIONE ESISTE.

download.jpg

Immagine presa dal web

Si, è vero, ne esistono un sacco di bufale come questa.

No, non l’ho verificata.

No, non intendo farlo, per tanti motivi, il primo è che non sono sufficientemente allenata per arrampicarmi su di una montagna ed arrivare al paesello.

Secondo, perché mi piace pensare che sia vero, sono un’illusa? Può essere, vi chiedo di essere collaborativi e lasciarmi nel mio mondo magico, no, non ci sto per niente male.

Ora, per quanto alla fine della storia mi dirai che sono una credulona, credo che tu (che leggi) esattamente come me (che ho già letto) penserai, allora non è tutto nero il mondo che ci circonda.

Se sappiamo cercare possiamo trovare (forse bufale) notizie positive, che ci spronano a crederci, e poi è GRATIS!

Il paese-cooperativa dove ogni giorno si cambia lavoro

Quando, dopo aver percorso una strada di tornanti immersi in una natura splendida, arrivi a Succiso (Reggio Emilia), piccolissimo borgo sull’Appenino Tosco Emiliano, a 980 metri sopra il livello del mare, ti sembra incredibile che quassù, da anni, si spingano delegazioni da tutto il mondo.
E, invece, proprio qui, in questi paesino di 65 anime, dominato dall’Alpe di Succiso, sono arrivati ricercatori da Giappone, Corea, Birmania, Stati Uniti, Canada, Swaziland… Vengono a studiare quella che è considerata la prima cooperativa di comunità nata in Italia, per capire come funziona e come eventualmente esportarla all’estero. È la Cooperativa Valle Dei Cavalieri: un nome che ricorda quello di una favola. Ed effettivamente in questa storia ci sono tutti gli ingredienti di una favola, e di una favola a lieto fine.
«La nostra storia quest’anno compie 25 anni» spiega Dario Torri, il presidente. «Tutto inizia nel 1991, con la chiusura dell’unico bar del paese. Poco tempo prima, aveva abbassato la serranda anche l’ultima bottega. E si sa, quando in un paese non ci sono più né un bar né un negozio, quel paese è destinato a morire, perché viene a mancare un punto di ritrovo. Così, noi ragazzi della proloco ci siamo rimboccati le maniche e, in nove amici, abbiamo costituito la Cooperativa Valle dei Cavalieri, dal nome della zona geografica in cui ci troviamo. Dapprima abbiamo investito i nostri soldi e abbiamo risistemato la vecchia scuola elementare del paese, ormai diroccata.
Lì abbiamo aperto un bar e una bottega di prodotti alimentari, dove oggi arrivano clienti pure dai paesi limitrofi, perché il negozio più vicino dista 20 chilometri. Vendiamo anche il pane che produciamo noi: 20 chili al giorno d’inverno e 80 chili d’estate. Ma non ci siamo fermati qui. Abbiamo avviato anche un ristorante, che oggi ha 220 coperti e un agriturismo con sei camere e venti posti letto: oggi ospitiamo fino a 14mila turisti all’anno. E da poco abbiamo un piccolo centro benessere».

Annunci

Informazioni su Marta

Impiegata per dovere sognatrice per passione
Questa voce è stata pubblicata in CURIOSITA' e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a SUCCISO

  1. kikkakonekka ha detto:

    Non so se sia vero oppure no, io ci credo poco ma potrebbe essere.
    Non credo tuttavia che ricercatori dello Swaziland o Birmania (non so se ci si rende conto di che paesi stiamo parlando) vengano fin qui per verificare i lavori svolti nella cittadina.

    Liked by 1 persona

  2. Luca ha detto:

    Bella iniziativa davvero!😉

    Mi piace

  3. Julian Vlad ha detto:

    La storia è bella, e pare sia anche vera. Mi sono preso la briga di fare qualche verifica, magari non arriveranno studiosi dallo Swaziland, ma è un dettaglio 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Paola ha detto:

    Bella storia. L’Emilia è nota per queste iniziative, già diventate modello di riferimento anche all’estero

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...