AMI CI CI

amicizia.jpg

Immagine presa dal web

Dear E.

Arriverai con la tua solita faccia da schiaffi e dirai “Ciao! Sono tornato!”

E’ un sacco che non ti vedo, avrai sicuramente mille avventure da raccontare tu che vivi il mondo.

Mi duole ammetterlo ma sì, mi sei mancato.

E non intendo dire che mi sei mancato come una cartella di equitalia.

E non intendo dire che mi sei mancato come l’afa di Luglio.

E non intendo dire che mi sei mancato come una vescica durante una passeggiata.

Intendo dire che mi sei mancato come un fiore a Primavera, come la mamma rondine con del cibo per i piccoli rondine, come una bibita fresca in una sera di mezza estate.

Ecco.

Mi sei mancato perché è bello ascoltare le avventure, che tu giramondo puoi permetterti.

E’ bello raccogliere aneddoti che ti riportano bambino e ti fanno brillare gli occhi, quando parli degli insegnamenti di tuo papà.

A volte mi hai lasciato con l’ amaro in bocca.

Perché riesci, parlando di questi aneddoti, a trasmettere il sentimento che provi per i tuoi genitori.

Per tua mamma che ti ha cresciuto, per tua zia al pranzo irrinunciabile della domenica.

Insomma mi è mancato ascoltare la tua quotidianità, perché del resto di questo si parla durante notti infinite di lavoro per me e di riposo comodamente seduto in poltrona d’onore per te.

Ecco.

Oggi lavori, intendo dire, oggi fai un lavoro vero e ti sei reso conto che lavorando si arriva a sera stanchi.

Aggiungi il fatto che c’è lo sport, passione irrinunciabile per te, poi forse, ma questo non lo ammetterai c’è anche qualche ragazza che ti ha allontanato dalla “focaccia pomodorini e olive grazie”, del venerdì sera.

Ma sei tornato, finalmente, e io sono veramente contenta perché ancora una volta potrò allietare momenti notturni di indissolubile solitudine con le tue “lezioni di vita”.

Certa che mi sentirò dire ancora per tanto tempo che sono una persona chiusa ottusa (e via dicendo…) ti ringrazio per essere tornato, perché io ci tengo a te, lo sai, te l’ ho detto tante volte.

Nonostante io sia una persona chiusa ed ottusa riesco a dire alle persone che gli voglio bene, e sai perché?

Perché è solo trasmettendo positività che questa ti torna indietro, quindi aggiungi pure al tuo repertorio la parola egoista.

Ciao E.

Buona notte e ricordati che ti voglio bene!