Tag – buoni propositi (un anno dopo)

tag

Grazie ehipenny!! A me piacciono un sacco questi TAG!! 🙂 🙂 🙂

Allora, premetto di essere una persona dalla memoria molto labile, nonostante stia disboscando gli oceani a forza di mangiare pesce, nulla, non mi dimentico come mi chiamo perché sono gli altri a ricordarmelo.

Quindi, detto questo, vi informo che probabilmente i propositi non sono esattamente uguali a quelli annunciati ad inizio 2015… e poi non avevo ancora il blog, quindi…

Partiamo con un altro divertentissimo TAG! Le regole sono quasi sempre le stesse e nello specifico sono:

– Inserire la foto del TAG che trovate qui sopra celo
– Citare l’ideatrice del TAG: http://www.Evoichenepensate.com celo
– Citare e ringraziare chi vi ha taggati ehipenny celo
– Nominare altri blog ed avvisarli della nomina CHIUNQUE VOGLIA PARTECIPARE

Sicuramente ad inizio 2015 avevo in mente di:

  • FARE UNA DIETA
  • SCRIVERE (PUBBLICARE) UN LIBRO

Sono certa, che questi due erano obiettivi prefissati, la sicurezza mi viene dal fatto che era qualche anno che ci pensavo, quindi sicuramente ne facevano parte.

Altri altrettanto importanti non ne ricordo, forse non ne avevo pensati o forse erano futili obiettivi prontamente raggiunti.

Oggi, un anno e qualche giorno dopo posso dire di poter depennare entrambi gli obiettivi dalla mia lista mentale del “To Do”…

La dieta sta andando bene (incredibile!!!!)

E il libro è pubblicato.

Bene, ora, mi concentro sugli obiettivi del 2016…

BIZZARRO VECCHIETTO

lama-face-1

Immagine presa dal web

Il lama sputa, non tu bizzarro vecchietto che passeggi avanti e indietro tutto il giorno per la strada principale del paese con le mani incrociate dietro la schiena e lo sguardo fisso a terra.

Tu bizzarro vecchietto che per anni ed anni hai lavorato in fabbrica ed un bel giorno ti è stato detto “Grazie, non ci servi più..” e così ti hanno ringraziato per gli anni di lavoro, sabati, domeniche e festività incluse.

Tu bizzarro vecchietto che in realtà non sei per niente vecchio, che hai cinquanta anni, tondi tondi, che dall’ oggi al domani hai visto il tuo sogno di aiutare il figlio a chiudere il mutuo infrangersi.

Tu bizzarro vecchietto che oggi devi chiedere aiuto a tuo figlio per comprare il pane, per le necessità più basilari, per l’ aspirina contro il mal di testa.

Tu bizzarro vecchietto non essere triste, sono sicura che per tuo figlio non sei e non sarai un peso, la tua presenza per lui e per i suoi figli è fondamentale.

Tu bizzarro vecchietto non credere di essere un fallito, una nullitĂ , prova a pensare a quante persone bisognose avrebbero bisogno di un sorriso, di un sorriso qualunque, di un tuo sorriso.

Tu bizzarro vecchietto che spesso ti ho sentito ripetere a tuo figlio “Corri con la fantasia, arriverai lontano, credici, credici sempre una soluzione arriverà.” Perché non metti in pratica ciò che hai sempre insegnato.

Tu bizzarro vecchietto, smettila di sputare a terra, alza la testa e riparti.