32 ANNI E NON SENTIRLI

 

continui-a-innamorarti-uomo-sbagliato-come-liberarsi-del-finto-principe-azzurro-tecnica-asa

Immagine presa dal web

Io ho da poco più di un mese compiuto 32 anni, e sinceramente?

Non me ne rendo conto.

No cos’ hai capito? Non mi vesto da quindicenne con l’ ombelico scoperto,( hai presente che torcioni di pancia?) il berretto al contrario e le zeppe anni 70.

Sono da poco passate le feste di Natale dove ogni anima vivente che mi ha incontrato dopo il

“ciao come stai?Quanti anni hai adesso?”

“Caspita come passano veloci gli anni..” è arrivato alla conclusione del:

“E il fidanzato? Quando ti sposi? Non vuoi dei figli?”

Ecco, più volte mi sono chiesta perché a me le feste di Natale, escludendo il lato religioso, non mi facessero ne caldo ne freddo, solo un po’ (parecchio a volte) di fastidio.

Adesso forse sono arrivata ad una conclusione.

Detesto queste domande fatte così tanto per.

E solitamente arrivano da lontani parenti di cui ignoravi l’ esistenza dal Natale precedente, che rivedendoti sembrano che abbiano visto il loro parente più intimo.

Prima o poi, il giorno che sarò dell’ umore giusto ( o sbagliato, dipende dal punto di vista) risponderò:

Come sto? Sto da schifo, hai presente quando sei in quella fase del pre-ciclo ma in realtà il ciclo l’ hai appena finito? Ecco questo è il mio umore oggi.
Quanti anni ho? 32 compiuti il 15 Dicembre, mi sembra strano questo tuo interesse visto che non ti sei degnata di farmi gli auguri, ora se lo vuoi sapere così solo puor-parler potremmo anche parlare del perché le pecore belano.

Hai visto come passano gli anni? Eh già, pare che sia un qualcosa di inesorabile, secondo dopo secondo, minuto dopo minuto, ora dopo ora, giorno dopo giorno succede che ho la sfortuna di ritrovarti.

Il fidanzato non c’è il principe azzurro con il cavallo bianco deve aver perso la strada, ma tranquilla arriverà, per adesso intorno a me vedo solo persone con carnagione bianca, beige, nera o gialla, azzurra ancora neanche l’ ombra.

Non avendo la materia prima non posso sposarmi, ed in ogni caso sarebbe l’ ultima cosa o la prima che farò il giorno che impazzirò.

No per adesso di figli non ne voglio, faccio fatica a badare a me stessa come potrei occuparmi di un bambino/a da curare e crescere acca ventiquattro?

E poi spiegami una cosa, tu invece?

Sei riuscita a far seccare l’ ultimo marito? Riscossa l’ eredità? E con i figli come la mettiamo? Ti ricordi ancora quanti ne hai e dove sono?

Ecco.

Prima di guardare nella mia vita, prova a sistemare la tua.

Non che le “chiacchiere da bar” non mi piacciano semplicemente mi infastidiscono quelle persone che ficcano il naso nella mia vita, senza che io abbia dato loro il permesso.

Purtroppo l’ educazione impartita a suon di punizioni dai miei non mi permette di rispondere a tono nemmeno nel peggiore dei giorni.

Ma a volte una bella ramanzina alla signora che “ti ha vista nascere” servirebbe … almeno per evitarle di stamparti un bacio sbauscioso sulla guancia, sulla tua fantastica guancia appena truccata con quella cipria fantastica che ti sei comprata, che ti è costata una stipendio che ringrazi il cielo per non essere sposata e non avere figli altrimenti te la saresti solo potuta sognare.

Come sempre c’ è un lato positivo ed uno negativo, io tendo ad elogiare quello positivo convinta che il bene porti il bene …

il-principe-azzurro-non-esiste

Immagine presa dal web

ma questa è un’ altra storia.