CENERENTOLA

Avete visto il doodle di Google oggi?

Oggi si ricorda il 388 compleanno (Longevo lo zio!!) di Charles Perrault, intellettuale francese e autore di uno dei libri più famosi di fiabe del XVII secolo. Al posto del classico logo, nella pagina principale del motore di ricerca sono mostrati alcuni disegni delle fiabe raccolte da Perrault, per ricordare il 388esimo anniversario della sua nascita. Charles Perrault divenne famoso grazie alla pubblicazione del libro I racconti di Mamma Oca, nel quale sono raccolte undici fiabe ancora oggi molto popolari come Pollicino, Cappuccetto Rosso, La bella addormentata, Cenerentola e Il gatto con gli stivali.

charles-perrault-03charles-perrault-01charles-perrault-02

Poi ci chiediamo perché le ragazze delle nostre generazioni sono (l’ elenco è puramente casuale!):

  • fataliste;
  •  credono nel principe azzurro;
  • credono di poter cambiare un uomo con un semplice bacio;
  • si illudono di poter vivere l’ amore eterno;
  • il primo uomo è e sarà per forza di cose anche l’ ultimo.

Ora, io sono un’ amante delle favole, ne ho lette a volontà e continuo tutt’ ora, mi perdo nel mondo fantastico e mi illudo che quella è la verità, fino a quando non chiudo il libro e sbatto senza air bag contro il mondo che mi circonda e mi accorgo che:

  • di azzurro c’è solo il cielo, o eventualmente il fiocco da appendere alla porta quando nasce un maschietto;
  • che il fato è dalla tua parte solo se tu inizialmente ti sei impegnata e te lo meriti;
  • con un bacio non cambi un uomo, anzi, poi modificare le forme ma non cambiarlo, puoi smussare gli angoli, ma quadrato è nato e quadrato morirà;
  • l’ amore eterno non esiste, tutto finisce, tutto inizia e dopo un po’ finisce. è un ciclo, conserva e godi dei momenti positivi perché ti serviranno quando dovrai “archiviare l’ esperienza”;
  • il primo uomo è “un’ esperienza” potrebbe capitare che sia anche l’ ultimo perché muori giovane, altrimenti fidati, crescendo si cambia.

Queste sono le regole, poi esistono eccezioni che le confermano.

Fatto sta che sono ancora in attesa della botta di… vita, che mi faccia conoscere l’ uomo perfetto che arriva su una carrozza dorata, non a cavallo perché li detesto.

Buona serata!

Annunci

Informazioni su Marta

Impiegata per dovere sognatrice per passione
Questa voce è stata pubblicata in CURIOSITA' e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a CENERENTOLA

  1. Silvia ha detto:

    Buona serata a te 🙂

    Liked by 1 persona

  2. SaraTricoli ha detto:

    😂😂😂 meravigliosa “quadrato nasce e quadrato muore” mi fa morire … 😳 spero non troppo giovane ( visto che mio marito l’ho conosciuto a 18 anni 😅)
    Comunque hai fatto bene a chiarire le cose 😍 magari aiuti qualcuno 😘
    Un abbraccio

    Liked by 1 persona

  3. kikkakonekka ha detto:

    Lo dico sempre alla mia amica Katia, che ora ha 43 anni e (INCREDIBILE) è insieme al marito da 29 anni, cioè da quando avevano 14 anni e si sono conosciuti a scuola: “ma come si fa?”
    Ovviamente io scherzo, perché oltre a volersi bene stanno anche deliziosamente bene insieme, sono una bella coppia. Però, ovviamente, forse un po di ‘variegato’ nella vita non sarebbe male.
    Ciao

    K!

    Liked by 2 people

  4. vitaincasa ha detto:

    Non è che non esistono più i principi azzurri… E’ che si sono mimetizzati, adesso non sono più facilmente riconoscibili e bisogna indagare a fondo per scoprirne la vera identità… 🙂

    Liked by 1 persona

  5. mchan84 ha detto:

    Sempre amato le favole, ma non ci ho mai creduto. La mia preferita è da sempre Cenerentola, ma non ho mai sognato il principe azzurro. Sono strana? Molto 😛
    Non ho mai capito il concetto che una donna per essere realizzata deve avere per forza un uomo accanto.
    Mchan
    Ps: il principe azzurro è sicuramente gay, quale uomo etero metterebbe mai i pantacollant??? 😛

    Liked by 1 persona

  6. Paola ha detto:

    Il principe azzurro non esiste e nemmeno le carrozze dorate … ma ci sono discrete vie di mezzo 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...