FORSE SONO SBAGLIATA IO

download

Immagini presa dal web

Forse sono io ad essere perennemente di corsa,

forse sono io a non accorgermi di ciò che mi passa a fianco,

forse dovrei fare esattamente come te, come voi.

Come voi che…

con quella fottutissima via di mezzo tra scooter bici elettrica e sa il cazzo cos’ altro vi piantate in mezzo alla strada e bon. Chi s’è visto s’è visto e col piffero che vi levate.

Io ho due possibilità:

  • la prima, più semplice e meno scontata, azionare le forcelle alla “ispettore gadget” e sorpassarvi passandovi sopra e spiattelarvi sull’ aslfato;
  • la seconda, assaporare il panorama circostante e verificare che il mondo intorno sta andando ad una marcia in meno rispetto a me.

Considerando che è inverno, pieno inverno, fuori è buio, non si vede un emerito…io il panorama non riesco a vederlo, certo direte voi, lo puoi sempre immaginare… spesso ti perdi in racconti immaginari, non puoi farlo ancora una volta??

No, questa volta non viaggio con la fantasia, ho piedi ben piantati sul freno, perché oltre che andare più lenta di un cammello durante la peggiore delle ere glaciali continui a frenare!!!

Io dico ma cosa diavolo freni???Di cosa hai paura, forza sfogati.. che un pinguino attraversi la strada in piena pianura padana?Hai il timore di investire un pedone a 500 km dal centro abitato?Forza parla! Ti posso consigliare qualcuno di bravo.

Io dico, non ti senti sicura? (perché tra l’ altro alla guida c’è una ragazza giovane giovane) accosta bella mia, fermati, prendi il cellulare, smartphone o qualsiasi altro aggeggio che usi per stare connessa con il mondo e… lasciami passare! Perché io ho fretta. Io ho qualcosa da fare, non posso fare la muffa qui in colonna dietro di te.

Io queste macchinine non le capisco.

Non mi piacciono, o ti prendi la macchina o lo scooter.. sono sempre stata così le vie di mezzo non le ho mai apprezzate, sono ottusa io? Può darsi… Ma resta il fatto che nonostante il fegato che mi stai lacerando io ti ringrazio.

Stasera ho imparato epiteti, parafrasi che mai avrei pensato di inventare; qualcosa di buono me l’ hai lasciato. Augurati che non ti veda mai alla luce.

 

IL NATALE DI AGATA

70ca1f7e3e925095cb8830913b68fc34

https://alicejaneraynor.wordpress.com/2015/12/20/il-natale-di-agata/

Non lo credeva possibile, Agata si stava convincendo di vivere un bruttissimo incubo, prima o poi si sarebbe risvegliata e avrebbe nuovamente riassaporato il gusto del Natale, della tavola imbandita, il piacevole tepore che emanava il suo corpo accanto a quello di Lui.
Non poteva essere l’ unica persona triste in questi giorni.
Nonostante i mille pensieri che le popolavano la mente riuscì a rialzarsi con l’ aiuto di quella persona sconosciuta con un volto familiare.
Dopo essersi rialzata si sitemò il suo cappello bianco che portava in testa e disse:
“Si, credo di essere svenuta, sto bene, è solo che….”
“Non si preoccupi, venga le offro un te non troppo caldo possibilmente alla menta, con un cucchiaino di zucchero, da assaporare bevendo lentamente…”
Agata lo seguì, solo quando si ritrovò seduta nel piccolo chiosco si accorse delle parole che quella persona le aveva appena detto… chi era? Come poteva conoscere dettagli così particolari?
Agata era solita bere del te’ alla menta la domenica mattina, quando poteva fare tutto con più calma, quando con Lei c’era Lui ad aiutarla nelle faccende domestiche..
Doveva scoprirlo al più presto, ma solo dopo aver assaggiato il te che aveva davanti agli occhi, prese lo zucchero e lesse la frase incisa: “A Natale tutto può succedere…”
Chi era? Cosa voleva da lei? Perché adesso?

9f2ce2b2c338a50ef946966b0d66376

WRITERS – SPECIALE NATALE

 

Io non so a quanti di Voi è mai capitato…

A me è capitato qualche mese fa, conosco una blogger che è la redattrice di una rivista, curiosa come sono, scarico la rivista e noto che è aperta a tutti, nel senso che se decidi di partecipare puoi scriverle e lei passo passo ti aiuta.

Il suo blog è Crazy Alice in Wonderland, e mi ha aiutato a realizzare un altro sogno di quest’ anno fantastico.

Succede questo:

  • leggo la rivista;
  • chiedo di partecipare;
  • e…. due, e dico DUE  articoli scritti da me, partoriti dalla mia mente un po’ contorta a volte… appaiono sulla rivista, come per magia, come per incanto…

Beh! Dire che ne sono felicissima è riduttivo, dire che mi piacerebbe conoscere anche la vostra opinione per imparare qualcosa di nuovo, e perché no?!? magari crescere…

Questa è la rivista:

WRITERS – SPECIALE NATALE –

CWtBop6WoAENiKw

Non vi chiedo di scaricarla o di perdere tempo prezioso nelle lettura, ma ve lo consiglio, verrete trasportati da un articolo all’ altro nella magia del Natale e riportati alla realtà senza che ve ne rendiate conto.

Spero che anche per Voi sia divertente ed emozionante come lo è stato per me, anche se forse io sono un po’ di parte… ve l’ ho già detto che è gratuito e che potrete trovare tante “penne note” che già allietano momenti qui nel blog??

Buona lettura!!! 🙂 🙂