FORTUNA

bilancia

Immagine presa dal web

Ieri ho letto nel bolog di Nannà dei vari bastoni tra le ruote che le hanno messo o che le stanno mettendo, della voglia irrefrenabile che ha di prendere questi bastoni e lanciarli precisi precisi in mezzo alla fronti di chi rema contro di lei, che poi vorrei proprio vederli come potrebbero remare senza remi, perché si sa, i remi sono di legno, ed i bastoni anche, chi mi dice che i remi non siano i bastoni, o viceversa?

Scusate il divagare, ma spesso mi capitano cose strane.

Ieri ho avuto l’ ennesimo esempio.

Dopo aver letto questo post, mi arriva un whatsapp dalla mia collega (SI! D,. sempre lei, quella patita per i drama e la Corea) che complice l’ ennesimo drama fantastico che sta guardando, ma fidatevi non è la persona più affidabile in fatto di recensioni per drama, parte con il dirti che è fantastico poi arriva a metà e ti dice “E’ noioso, non va più avanti … io cambio!”, arriva comunque alla fine ed è un supplizio, ti ammorba con il fatto che il drama è noioso, così non si sente sola nell’ attesa della fine, ma siamo sempre in due.

Questo succede nella maggior parte delle volte, oramai ho imparato a riconoscere le sue recensioni, ponendole alcune semplici domande, che non vi spiego adesso perché l’ articolo che ho in testa è tutt’altra cosa..

Dicevo.

Ieri sera, dopo aver letto il post di Nannà mi arriva un messaggio con un input per un articolo, si perché io in questo periodo sono invasata per il blog tanto quanto lei lo è per i Drama, quindi gli argomenti nel nostro ufficio sono questi due, e sinceramente? a noi va bene così.

Comunque.

Dicevo.

Ricevo un messaggio, si perché non è sufficiente parlarne in ufficio, ci mandiamo anche i messaggi.

Il messaggio era questo:

C’è una cosa che si chiama Legge della Fortuna e descrive il peso della quantità di fortuna che spetta ad ognuno di noi.

Per cui si avrà fortuna in futuro, pari alla quantità di disgrazie attualmente affrontate.

Questa legge ci dice di non disperare così in fretta e tenere duro, dal momento che, anche se si verificano alcune cose cattive, presto giungeranno sicuramente anche cose buone.

Vale anche l’ ipotesi inverso, ogni momento di grande fortuna sarà direttamente proporzionale ad un momento ( ma ricorda! solo un momento!) di sfortuna epica.

Ora, forse è vero, forse no, a me piace crederci, mi da una carica in più che già di per se non mi manca, però prova a riflettere, non è strano?

Prima leggo un post che sa di sfogo e poco dopo mi arriva l’ ennesima spinta per sorridere.

Ti chiederai perché ho sempre una parola buona, perché sembro tanto positiva e perché il muso lungo mi abbia abbandonato, nel senso che ha fatto valigie e valigiette ed abbia traslocato da me.

Questo è il motivo.

Essere positivi attrae positività, vuoi un’ altra prova?!? Appena mi capiterà te ne parlerò.

Ah! Grazie D.!

Annunci

LA PAROLA DELL’ ANNO

tears-of-joy-emoji

Immagine presa dal web

Qualche giorno fa, ascoltando la radio ho scoperto che tutti gli anni l’ oxford dictionary pubblica la parola dell’ anno..

Ecco. Ci sono rimasta un po’ male perché prova ad immaginare…

In dieci anni siamo passati da “Sudoko” ad una faccina…

Sono rimasta un po’ perplessa, perché effettivamente è una delle faccine che utilizzo di più..

Ma in dieci anni siamo passati da un gioco di logica ad un disegnino figlio della tecnologia..

Dicono che i tempi si evolvono, chissà se è veramente così..

Per adesso mi faccio una bella risata, proprio così, con le lacrime agli occhi!!