ZIA! #NONCISIAMO

Cfcsfdsismio vssofsidsd!!!!

come-creare-un-audio-sveglia-per-il-tuo-pc_98b935011d479f71359a518638514fc4

Immagine presa dal web

Ogni insulti oggi è vano, inutile, fine a sé stesso!!

Oggi è stata una di quelle giornate in cui rileggendo vecchi commenti in cui alcuni di voi mi hanno detto che sprizzo entusiasmo da ogni poro, che sono positiva, simpatica e solare, non mi fa nessun effetto.

Anzi questa è una di quelle giornate in cui riesco a dimostrare di essere umana, di avere un diavolo per capello, di avere la scimmia che sale, esce va a fare un giro e poi torna ‘ mbriaca.

Oggi è stata una di quelle giornate che se solo mi tocchi prendi la scossa, ti tramortisci e ti riprendi in poco più di cinque secondi ( che per te sembreranno interminabili!).

Dunque.

I fatti.

La sveglia suona… e già di per sé potresti inventare insulti a go-go, mi alzo, stile bradipo come tutte le mattine inizio a svolgere quelle funzioni vitali che mi permettono di arrivare fisicamente in ufficio, nel muovermi sa il razzo mazzo palazzo quale strano movimento faccio, lascio scivolare il cellulare prima, l’ ipad dopo e gli occhiali subito dopo sul pavimento.

Ora, io la mattino mi muovo al rallentatore, avete presente la funzione dei vecchi registratori delle vhs? Ecco, esattamente così, ma questa mattina…

Realizzo, (e credo siano passati 5 minuti buoni…) ciò che è successo, decido ( ed anche qui tre minuti buoni) di prendere gli occhiali, sperando di essere fortunata e non aver rotto nulla.

Occhiali salvi.

Passo successivo, cellulare o iPad? cellulare, bene, ovviamente nonostante la custodia super faiga, di ultima generazione pagata un occhio della testa e caduto a “testa in giù” quindi devo sperare che il mio angelo custode sia più sveglio di me ed abbia inavvertitamente allungato una mano per far si che non sia accaduto l’ irreparabile.

Ovviamente non è così… l’ angelo custode probabilmente sta ancora dormendo, quindi il vetro è in mille pezzi.

Bene.

Ultima speranza, l’ iPad, ora rivivo mentalmente la scena, effettivamente ho sentito un crash, ma sarà sicuramente stato il cellulare, no?

No.

Anche il vetro dell’ iPad è in mille pezzi.

E’ tardi! Devo correre in ufficio, questi maledetti imprevisti mi hanno rovinato il risveglio, già di per sé difficoltoso.

Il pensiero resta fisso tutto il giorno su quei dannati aggeggi tecnologici… devo assolutamente andare all’ apple store e sistemare il tutto…

Arrivo in ufficio, caspita, sono proprio in ritardo, fuori non c’è nessuno..le altre saranno già sicuramente arrivate.

Apro la porta, bene, non si apre, riprovo, prendo le chiavi, mi scappa l’ occhio all’ edicola esce la vicina di condominio, mi guarda ed esclama:

“Marta, anche di Domenica lavori?!?”

“eh…”

Nel frattempo ho aperto la porta dell’ ufficio, entro tiro un sospiro di sollievo e realizzo…

E’ domenica, non dovevo venire a lavorare??

Perché è suonata la sveglia? Ma cfsfrsdijfdjfdjfosjso!

Me lo dici come posso essere di buon umore???

Oggi era una domenica dopo mesi e mesi che potevo dormire, scollegare il cavo della realtà restare spaparanzata nel letto a rotolarmi nel piumone, al caldo, nel tepore notturno e… Mi è suonata la sveglia…

Oramai sono in giro, vado al centro commerciale, vado all’ apple store a sistemare iphone ipad e sticaz!

Nebbia, oggi c’è nebbia, davanti a me, il solito nonnino con cappello, sguardo impaurito che va a 20 all’ora con nell’ordine fari, abbaglianti, antinebbia fronte e retro accesi! Tranquillo nonno! Con la tua velocità non verrai mai scambiato per Flash!

Muoviti! Ti prego muoviti!!

Finalmente dopo un’ ora arrivo al centro commerciale, considerando il tempo passato in macchina mi sembra di essere arrivata nel futuro, è come se in macchina fossi invecchiata.

Il ragazzo dell’ Apple Store è gentile, nonostante sia mattina presto ed io abbia attivato la modalità “Occhioni da bambi! Oddio aiutami!”.

Non mi ignora mi aiuta e mi risolve il problema, ovviamente mostrandomi tutto bello sorridente lo scontrino, 100 euro per due vetri.

Sono già in macchina sulla strada del ritorno quando realizzo.

Ma cfsfdsjfdsojsojos 100 Euro????  e cosa mi ha messo?? Il vetro diamantanto???? vado a casa! La giornata è messa male. E’ meglio stare rintanata in casa, non muovere un dito e non pensare a nulla, niente, tabula rasa.

 

 

 

Annunci

Informazioni su Marta

Impiegata per dovere sognatrice per passione
Questa voce è stata pubblicata in PENSIERI, VI PRESENTO e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a ZIA! #NONCISIAMO

  1. lamelasbacata ha detto:

    Tutta la mia solidarietà e la mia stima! 🙂

    Liked by 1 persona

  2. mapiova ha detto:

    Tutto questo ha una spiegazione, si chiama legge di Murphy.
    La prima legge di Murphy recita qualcosa di simile: “Se qualcosa può andar male sicuramente lo farà”. 😉 🙂
    Spero che il resto della giornata sia migliore. Ah, ricordati che martedì è festa!!!!!!

    Liked by 2 people

  3. “Mi piace” perché nonostante tutto l’ironia traspare e tutto sommato secondo me è l’unica cosa che può “salvarti” in giornate come questa. Quindi stima, sì. E però anche solidarietà certo. Ma chi è che non ha mai giornate in cui la scimmia va e viene, l’elettricità potrebbe alimentare una città e ha l’inferno intero per i capelli? Quelle in cui se solo ti cade un cucchiaino per terra ti senti come se l’universo ce l’avesse con te, figuriamoci poi quegli oggetti tecnologici che sono preziosi in più di un senso. Spero proprio che il resto della giornata ti porti soprattutto un rilassante bradipeggiare, che per l’entusiasmo e l’energia c’è sempre tempo 🙂

    Liked by 1 persona

    • Marta Vitali ha detto:

      speriamo.. anche se.. confido più in domani.. oramai oggi è spacciato!!! 😂 ma.. nonostante tutto ricorderò questa giornata come una “no” piena di imprevisti ed improvvisazioni.. è sicuramente fra un po’ mi farò delle grosse grasse risate

      Liked by 1 persona

  4. ehipenny ha detto:

    Comprendo il problema, vetri in mille pezzi, sono familiari! Però posso dirti che mi piace come hai scritto, traspare tanta ironia 😉

    Liked by 1 persona

  5. capitano si giorni cosi…. sorridi… tutto passa… forza

    Liked by 1 persona

  6. indianalakota ha detto:

    Ehhh ne capitano di giornate così! Bisogna non farci troppo caso e consolarsi con una bella cioccolata calda davanti al caminetto 😊

    Liked by 1 persona

  7. kikkakonekka ha detto:

    Ciao Marta.
    Quante ne combini?
    Anche a me capitò tempo fa di lasciare la sveglia programmata la domenica mattina, e di svegliarmi come per andare a lavorare.
    Poi accendendo la TV mi accorsi che era domenica.
    Ma almeno non ho rotto nulla.

    K!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...