CATTIVI PENSIERI VS OTTIMISMO

hqdefault (1)Ti addormenti con un cattivo pensiero, un bruttissimo presentimento e ti risvegli piena di speranze.
No non è la cura magica di una buona dormita. E’ il caso fortuito della vita.
Ancora una volta ti accorgi che quel “maledetto” sesto senso aveva ragione, sarebbe stata l’ ennesima cantonata, ma non volevi ascoltarlo, perché eri tornata a crederci, ma lui era sempre li, come un ago pronto a pungerti appena ti muovi…
Poi ti addormenti, ti risvegli e leggi una mail, hai ricevuto un commento, positivo ad una storia pubblicata nel blog..
Be’ sei soddisfatta di te, devi ammettere che con parecchio rammarico, il tuo sesto senso aveva ragione. E’ da un po’ che ti gira nella testa l’ idea di aprire un blog, è da un po’ di tempo che cerchi di rimettere ordine nei tuoi sentimenti, e speri che scrivere un blog, rileggere ciò che l’ impulso ti fa mettere su carta potrebbe aiutarti, ed infatti è così.
Nel frattempo la tua vita va avanti, conosci nuove persone, altre le preferisci perdere, altre ancora non vuoi abbandonarle.
Funziona così la vita, ti senti sola, ma in realtà non lo sei, sei circondata da tante persone, alcune belle dentro e fuori altre un po’ meno.
Sei accompagnata nel tuo cammino dal tuo sesto senso, angelo custode, amico immaginario, chiamalo come vuoi, in ogni caso renditi consapevole che non sei sola.
Dovrei solo imparare ad ascoltarlo un po’ più spesso, a fermarmi quando è il momento di dire “adesso basta”, e a persistere e mettere in atto le idee che ti propone.ottimismo
In questo momento mi sento come una bambina che è inciampata per strada, che dal terreno scrive e legge perché necessita di rialzarsi, ma sa che lo potrà fare solo leggendo.
Capita di trovare uno sconosciuto che con un complimento ti permette di continuare ad andare avanti.
Ecco che il risveglio diventa nuovamente positivo nonostante la “buona notte” non sia stata delle migliori.
Stanca chiudi gli occhi, soddisfatta li riapri… avanti così!!

MAI SARA’ PER SEMPRE

peter_pan__never_grow_up_by_julesrizz-d6hu4ed

Giusto ieri mi sono smentita, e questa mattina alla radio ne ho avuto la conferma.

Io sono per il VIVI QUI E ORA il PER SEMPRE così come il MAI non esiste e BLA BLA BLA e poi cosa faccio??? Pubblico un libro.

Bene, io pubblico un libro che resterà on line o in ogni caso è stato scritto e non potrà MAI essere cancellato, magari tra qualche anno con le muove tecnologie o qualche astrusa invenzione potrà capitare, ma nella mia testa sarà un qualcosa che ho fatto e resterà PER SEMPRE.

Oggi mi rendo conto del perché avessi tanto timore nel pubblicarlo, non mi interessano le vendite, il guadagno e tutto l’ aspetto lucrativo, certo se arriva ben venga ma se così non fosse non ne faccio un cruccio. La cosa che mi spaventava, ma di cui mi sono resa conto solo adesso è il “PER SEMPRE”.

E’ il fatto che non potrà MAI essere tolto, è la paura con la quale convivo da circa trent’ anni a questa parte con tutta quella sfera di cose persone fatti oggetti che una volta creati, vissuti, passati, non possono essere modificati.

forever-tagDevo ancora elaborare questa cosa, anche se mi sto rendendo conto che forse la mia PAURA era, è, e continuerà ad essere (forse PER SEMPRE) il vivere con la consapevolezza che anche sul mio cammino incontrerò il PER SEMPRE o il MAI…

Ecco dopo questa elucubrazione mentale posso tornare alla vita di tutti i giorni, in attesa della prossima svolta, positiva ovviamente!!!!