COME SCRIVO UN ARTICOLO

annotareCome scelgo gli argomenti dei miei articoli?
E’ molto semplice, mi piace guardare i dettagli, prendo spunto dal mondo che mi circonda, da una frase detta da un’ amica (cit. Deny, ndr), da un poster appeso per le strade, da un saluto di uno sconosciuto, da un sorriso del commerciante solo perché gli hai detto grazie.
Non seguo un progetto preciso, mi piace scrivere le mie emozioni, narrare il mondo che ho intorno..
E’ così che nascono i miei articoli, dal telegiornale che vedo la mattina, dalla radio (105! solo e per sempre!!) che ascolto tutto il giorno in ufficio..
Mi piace esprimere la mia opinioni, mi piace essere contraddetta perché sono convinta che così posso migliorarmi ed imparare cose nuove, non te lo sei mai chiesto? come sarebbe se tutti ti dessero sempre e solo ragione? Ti sentiresti un megalomane, onnipotente ed invincibile.
Invece non siamo così, siamo anime fragili, che necessitano di avere intorno altre persone per confidarsi, litigare e poi fare pace.scrivere(1)
A volte alcune persone, sentono la necessità di essere amate, io per adesso non ho questa necessità, forse è dettata dalla paura, ma questa è tutta un’ altra storia, che racconterò quando avrò acquisito più consapevolezza..

MICHAEL P.

Un ragazzo come tanti, educato e gentile..

Ti chiederai, embhè?!? cosa c’è di strano? Al giorno d’oggi sono solo i cattivi ragazzi a fare notizia, ma ce ne sono altri che i valori insegnato dai genitori li mettono in pratica.

Ecco lui è un esempio, è un ragazzo che sceglie di abbandonare un contratto a termine in un azienda “sicura” per un altro contratto a temine per un’azienda un po’ più incerta, con la differenza che nella seconda preferisce il lavoro.

Da elogiare, non si abbandona al falso mito del “tanto il lavoro serve solo per guadagnare soldi” ma prova a rendere la sua giornata lavorativa migliore.

Sceglie di non abbandonare le sue passioni, decide di continuare ad inseguire un pallone rotondo per divertimento..

Un ragazzo come tanti, ma che un giorno sarà uno dei pochi, che voltandosi indietro non rinnegherà pressoché nulla, perché lui è così, della semplicità ne ha fatto il mantra.

Lui è Michael P. nessuno ne parla perché non fa notizia, ma in molti ne dovrebbero seguire l’esempio perché forse con la sua tenacia arriverà lontano.

Io, te lo auguro.