SICUREZZA IN SE STESSI


credere-in-se-stessiTi è mai capitato di sentirti insicura? Di non avere la certezza di poter credere in te stessa? A me capita spesso e quando mi succede mi faccio coraggio e mi butto, come va va…
A volte penso che sia la mia seconda personalità che mi spinga ad agire, si! Perché sono convinta che ognuno di noi abbia molteplici personalità che si manifestano quando affrontiamo situazioni difficili o complicate, magari sono frutto di un trauma che abbiamo vissuto nel passato o forse sono frutto di una bellissima emozione che ci ha condizionati..

A volte ci rendiamo conto di agire in maniera impulsiva, magari è proprio in quel momento che la nostra seconda o terza personalità si manifesta e prende il controllo della stazione..
Io ad oggi non so quante personalità possiedo, credo di essere uno scrigno e custodisco tanti segreti o scheletri nell’armadio, vedi tu cosa preferisci, da che parte vedere la medaglia…
Forse diventare grandi significa mettere ordine nel nostro io interiore, considerare le nostre personalità non più come elementi sparsi, ma come pezzi facenti parte di un unico puzzle, solo quando troveremo il collante perfetto potremo diventare un quadro meraviglioso, solo allora potremmo considerarci realmente adulti.(cit.Deny&co ndr)

Gianzelio-Zucchi-business-coach-fiducia-in-se-stessi-568x275

SERATE DIFFICILI

Eccoci all’appuntamento annuale con la riunione di condominio, sarà esattamente come tutti gli atri anni, schiamazzi reclami noie, e poi c’è lui, l’amministratore, che zitto zitto si sfrega le mani per avere fatto il suo dovere.

Per alcuni sarà poco, per altri sarà molto, ma il fatto è che lui qualcosa ha dato, e tolto, dalle nostre tasche.

Sarà come vivere in una piccola commedia, dove dieci massimo quindici persone si ritrovano in una stanza e parlano e parlano, anche contemporaneamente, senza rendersi conto, che il vicino di casa faticano a riconoscerlo in mezzo a tanta gente.

Riescono ad elencarti ogni tuo difetto, ma non si rendono conto che sono anche un po’ i loro, sarà così anche quest’anno, musi lunghi usciranno nella stanza e torneranno al loro focolare, vicinissimo al tuo, ma che non conoscono.

E tu, ancora una volta ti siede vicino ad altre persone che faticheresti a riconoscere fuori contesto, e ascolterai, o fingerai di farlo, problemi irreali, e intanto penserai, ai tuoi problemi, quelli veri, a come vedere e trovare la parte bella della medaglia.

Sarai grata quando l’amministratore dirà, se non c’è altro ci vediamo l’anno prossimo, e uscirai, senza il muso lungo degli altri, perché a te poco importa, tornerai nel tuo focolare e ti rinchiuderai nel tuo mondo, dove ti senti protetta e stai bene.

Perché in fondo a te la riunione del condominio non interessa un granché..

Buona serata!!