ODIO VERSO LE DONNE

cuore-infranto1

Il castello dei sentimenti era eretto sulla cima di una collina, tutt’ intorno c’erano i piccoli capanni abitati, in ognuno di essi viveva una famiglia all’ apparenza felice, solo due capanni erano anomali, in uno viveva una ragazza solitaria e nell’ altro un ragazzo tanto estroverso quanto solo.
Certo potevano essere una bella coppia, dicono che gli opposti si attraggono, ma loro non ne volevano sapere.
Nessuno era a conoscenza del passato di questi nuovi co-cittadini, in pochi erano a conoscenza della loro provenienza, erano stati due amanti nella vita passata, insieme avevano progettato di andare a vivere su quell’ isola, insieme avevano sognato una vita a due, ma poi le cose sono cambiate.
Sull’ isola, spinti dall’ orgoglio ci sono arrivati insieme, ma in una sola capanna non potevano proprio viverci.
La consapevolezza gli aveva aperto gli occhi, si erano accorti che gli uomini e le donne vengono da pianeti diversi, non poteva essere compatibili perché dentro di loro coabitavano sentimenti troppo contrastanti.
Era strano come la cattiveria di certi individui li abbia obbligati a pensare che tutto il genere fosse uguale.
Lei non ne voleva più sapere degli uomini, in troppi l’ avevano ferita, ma l’ ultimo le aveva spezzato il cuore, si sentiva rinata accanto a lui, si sentiva ancora innamorata, ma non poteva abbassare la testa, non ancora una volta, non ancora lei.
Lui era estroverso visto dal fuori, in se nascondeva un enorme segreto, aveva deluso la persona che amava, ma non poteva fare altrimenti, dal suo punto di vista aveva agito secondo la coerenza e l’ onestà, non immaginava che Lei avesse reagito così, non si aspettava che lei non poteva essere comprensiva. Tutte le donne che aveva conosciuto prima di Lei gli avevano sempre detto che era l’ onestà era una virtù, un qualcosa di raro, difficile da trovare in un uomo, gli avevano sempre detto che l’ uomo raramente ragiona con il cervello, e sapere che lui era onesto era e poteva essere solo un pregio.
Lei non sapeva se fosse riuscita a perdonarlo, Lui non capiva per cosa dovesse farsi perdonare.
Era stano come un disguido visto esternamente, avesse causato una rottura tanto profonda.
Lei decise di ritornare sulla terra ferma, oramai aveva dato un’ altra, l’ ultima, ennesima possibiltà a quell’ uomo, non poteva restare a rimpiangere un qualcosa che non era stato e non poteva più essere.
Lui come ogni giorno, andava a pescare, così riusciva a pensare e riflettere, doveva assolutamente trovare un modo per farla tornare.
La vide, al molo con le valigie e quel cappello di paglia che tanto le donava, non capiva cosa ci facesse li, voleva veramente ritornare alla vita prima di Lui? l’ aveva cancellato dalla memoria? Perché?
L’ avvicinò in cerca di una risposta, ma Lei ancora una volta lo respinse, non le diede nessuna motivazione, ancora una volta Lei non era stata in grado di spiegare il perché fosse scappata in questa maniera.
Non avevano più voglia di lottare uno per l’ altra, decisi a rinunciare a questa avventura, a questi sogni che si sono infranti come un’ onda su uno scoglio.
Adamo detestava Eva, il primo uomo sulla terra aveva vissuto il sentimento dell’ abbandono, quel sentimento che nelle generazioni e nelle epoche future si sarebbe trasformato in Odio.
Non chiediamoci perché gli uomini ci odiano, analizziamo il nostro comportamento, il nostro atteggiamento nei confronti del prossimo, solo così potremo essere pronti ad accogliere il bene, l’ Amore.
Perché chi odia ha amato, e così come l’ ha fatto una volta può tornare a crederci, lottando per raggiungere un istante di felicità che lo ripagherà della strada e della fatica percorsa.

Annunci

Informazioni su Marta

Impiegata per dovere sognatrice per passione
Questa voce è stata pubblicata in FAVOLE e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...